Pagine

domenica 27 aprile 2014

venerdì 25 aprile 2014

Teorema di Tony Bandano #10: Uomini del Web.

Era da un po' che mi frullava l'idea di una puntata dedicata al mondo del web.
Ormai di gente che si incontra via web ce n'è una marea, allora mi sembra giusto che anche Tony si cimentasse a questo.
Siccome che l'argomento è molto variegato e raccontarlo in soli 4 vignette (sì vabbè... senza titolo sono 3) sarebbe stato troppo restrittivo, allora ho pensato ad una puntata "speciale" che, per pura coincidenza, cade proprio nella puntata numero 10.
Questo episodio è diviso in 5 capitoli  nella quale Tony si appresterà a capire l'universo femminile via web, con i vari pregi e difetti.

«Ma Susy che fine ha fatto?!?».
Questa puntata è concepita su fatti avvenuti prima di conoscere Susy (in ordine di tempo: tra il primo e il sesto episodio). Quindi per stavolta, lasciamola riposare!
Senza andare oltre...

Vi auguro una buona lettura, sperando che sia, come sempre, di vostro gradimento!
...e Buon 25 Aprile!



Sinceramente: sì!
Lo so la vignetta è leggermente (ma proprio "leggermente") storta. Chiedo venia!
Pensavate che dicessi "27 volte", eh?
Il termine "cessa" è molto gggiovane!
FINE

mercoledì 23 aprile 2014

Tartarughe Ninja (Teenage Mutant Ninja Turtles).

«C'è un grido in segno di vittoria... "Cowabunga"!». (Splinter).

Tartarughe Ninja (titolo originale: Teenage Mutant Ninja Turtles), nate dalla penna di Kevin Eastman e Peter Laird nel 1984.

La trama: A causa di un incidente automobilistico, un pericoloso liquido radioattivo viene disperso tra le fogne di New York, contaminando quattro tartarughe e un vecchio roditore che, con il tempo, si trasformeranno in esseri con un quoziente intellettivo pari a quello dell'essere umano.
Il vecchio roditore, chiamato Splinter, un tempo appartenne all'immigrato giapponese Hamato Yoshi nella quale osservò i suoi allenamenti praticando il ninjutsu. Splinter decide di educare e crescere le quattro tartarughe tramandando tale arte di combattimento, rimanendo nascosti all'occhio degli essere umani tra le fognature. Sempre Splinter da un nome alle tartarughe: Donatello (nel cartone/film, quello con la maschera viola e il bastone), Leonardo (maschera blu, con due ninjato.. son spade!), Michelangelo (maschera arancione con in nunchako) e Raffaello (maschera rossa con i pugnali sai). 
I loro nomi son presi dai protagonisti del Rinascimento Fiorentino.
Una volta cresciute, le quattro tartarughe diventano dei sensei e, aiutati dall'oscurità della Metropoli, sono pronti a difendere la giustizia dalla malavita e la criminalità, imbattendosi al Clan del Piede un gruppo di scagnozzi capitanato da Schredder, una vecchia conoscenza di Splinter, a cui tengono in mano la città.
Durante le loro avventure, le Tartarughe Ninja incontreranno April O'Neil una giovane fotoreporter a cui si allea con loro diventando l'unica amica umana.

Delle Tartarughe Ninja seguivo la prima serie a cartoni animati, che prende il nome al loro primo film del 1990 Tartarughe Ninja alla riscossa. (però il mio film preferito era quello successivo: Tartarughe Ninja II - Il segreto di Oz del 1991. Il terzo?!? Perché c'era un terzo film?!? Ahahah  scherzo... è che quello per me era un vero aborto di film, scusate!).
Mi piaceva molto il telefilm del 1997 (Tartarughe Ninja: L'avventura continua) e comprai il giocattolo di Raffaello... la mia tartaruga ninja preferita!

Il giocattolo di Raffaello che avevo... Sigh!

Con l'avvento di Internet, scoprii che le Tartarughe Ninja sono tratte dai fumetti, disegnate abbastanza cazzutelle e tutte con le maschere di colore rosso.
Purtroppo non ho mai letto un albo, ma con il tempo mi rifarò.
Per chi è cresciuto negli Anni 90 e sopratutto con le Tartarughe Ninja, in questo momento non sta aspettando altro che il film del 2014 diretto da Jonathan Liebesman.
Sinceramente, guardando il trailer storgo un po' il naso: sembra un altro Transformers diretto da Michael Bay (in questo film, infatti, ne è il produttore) fatti di esplosioni a go-go.
Comunque è giusto aspettare l'uscita di questo film sperando che renda giustizia alle quattro tartarughe amanti del combattimento e della pizza (e che faccia anche venire fame come gli altri film... anche il terzo?!? Ma per amor di dio no..!).

Ed ecco la mia tartaruga ninja preferita disegnata dal sottoscritto prendendo il design dalla serie originale a fumetti (sperando come sempre che vi piaccia)!!!


Purtroppo non è uscito un granché come disegno... Pazienza! -.-"

domenica 20 aprile 2014

Fumetto della Domenica #9: Amici bastardi + Auguri di Buona Pasqua!

Nella domenica in cui non ho potuto pubblicare per mancanza di Internet, ho disegnato ugualmente un fumetto così, nel caso in cui avessi dei contrattempi, lo potevo pubblicare.
Oltre al fumetto domenicale troverete un disegno speciale per augurarvi Buona Pasqua! 

Fumetto disegnato il 6/4/2014.

Buona Pasqua/Pasquetta/Pasqualinomaraja' a tutti e non mangiate troppe uova... perché le ha fatte Rosita!!!

venerdì 18 aprile 2014

Teorema di Tony Bandano #9: L'uomo sincero

E finalmente Tony Bandano tocca un argomento tanto caro (e sacrosanto) alle donne e agli uomini: la sincerità (fuori da questo blog chi ha subito pensato al brano di Arisa!!!).
Lo so che quando si chiede di essere sinceri non vuol dire "cosa ne pensi veramente della pappa col pomodoro".
Ma è proprio partendo nell'essere sinceri sulle piccole cose che si possono ottenere grandi sincerità su temi più importanti (in poche parole: bisogna essere sinceri al 100%)!

mercoledì 16 aprile 2014

Disegni e fumetti che voi umani non potreste immaginarvi... (Ringraziando le 2500 visite + Pagina Facebook)

In questo periodo pre-pasquale sto sistemando un po' il blog e i vari social network.
Ho creato anche una pagina Facebook dedicato al mio Blog (lo trovate cliccando qui e nel blog insieme all'indirizzo Twitter a destra).
Per questo motivo, ho pensato di fare un post dedicato ai disegni/fumetti pubblicati in altre fonti o mai pubblicati su internet, anche per ringraziare i quasi 2500 visite fatte dal 27 Novembre 2013 fino ad oggi!
Un po' come quando un cantante pubblica un disco (tipo "Best Of") contenente inediti mai pubblicati o brani in versione alternativa.
Purtroppo devo avvisare che non riesco a pubblicarli in "ordine cronologico" perché ce li ho un po' sparsi per il pc!
In ogni disegno, trovate la didascalia con la descrizione del disegno, la pubblicazione e la data.
Buona visione!!!

DISEGNI/FUMETTI PUBBLICATI SUI SOCIAL NETWORK.
Sono i disegni/fumetti che vanno nel periodo pre-Blog e post-Blog.
I fumetti post-Blog (quelli detti "al volo" perché sono disegni fatti in fretta) sono stati pubblicati direttamente nei Social per non "accavallare troppo" il Blog e il post pubblicato in tale periodo.


Nel periodo in cui non stavo bene, pubblicai questo robottino per coprire il disegno mensile che pubblicavo su Facebook. Pubblicato su Facebook. 16-11-2013


Per curare il mio focolare, mi son imbottito di antibiotici per un mese e punture varie. All'incontrario di quanto dissi in precedenza con il Robot Pino, mi inventai un supereroe che lotta contro gli acari della terra: Superantibioticoman! Pubblicato su Facebook. 18-11-2013

L'8 e 9 ottobre 2012, Adriano Celentano tornò sul palco dopo 18 anni e fece uno strepitoso concerto all'Arena di Verona. Questo fumetto ritrae la Pantera di Celentano che tenta di papparsi il Pulcino Pio.
Pubblicato su Facebook. 9-10-2012

L'anno dopo lo stesso Gianni Morandi fece 2 concerti all'Arena di Verona... Ma nello spot non c'era la Pantera!!!
Allora ho pensato che fine avesse fatto... Pubblicato su Facebook e Google +.  8-10-2013

In ospedale, mentre aspettavo mio padre che uscisse dalla visita, feci questo disegno su di un block notes in segno di disperazione per un uomo che continuava a parlare fino allo sfinimento... Mamma mia!!!
Pubblicato su Facebook. 25-9-2013

Disegnato sempre durante una analoga visita. Una donna aveva sul cellulare una suoneria abbastanza "festosa" (e per essere in un ospedale non è "molto educato") e allora mi sono immaginato questa vignetta.
Pubblicato su Facebook e Google +. 25-02-2014.

L'ho disegnato durante una piacevole domenica pomeriggio in compagnia del mio amico/fratello/vicino di casa di 15 anni. Voleva disegnare Majin Bu insieme a me e allora ci siamo messi a farlo. Non mi ero rimangiato il fatto di "non disegnare più Dragon Ball" ma se te lo chiede uno a cui gli vuoi bene, perché no? Dopo di questo feci un altro disegno raffigurato Majin Bu colorato e dato a lui. Lo vedrete scorrendo la pagina! Pubblicato su Facebook. 20-10-2013.

Un "fumetto al volo" per la boiata più grande della televisione italiana: Il Grande Fratello.
Pubblicato su Facebook e Google+. 1-3-2014

"Fumetto al volo" pensato... mentre andavo in bagno!!! Pubblicato su Facebook e Google+. 10-3-2014.

...un giorno avevo un gran mal di testa... Pubblicato su Facebook e Google+. 22-3-2014.

Questa è la versione originale dell'immagine di copertina del mio profilo Facebook.
Come avrebbe "taggato" Leonardo i suoi dipinti nel '900?
Inedito (Versione originale), pubblicato su Facebook (Versione adattato con lo sfondo azzurro).
8-3-2014.

Immagine di copertina del mio profilo Google. Pubblicato su Google+. 14-4-2014.

Immagine di copertina del mio profilo Twitter. Come farebbe Gesù a raccontare la sua storia in 140 caratteri?!?
 Pubblicato su Twitter (Versione adattato). 14-4-2014 



DISEGNI DONATI/DEDICATI AD ALTRI.
Disegni fatti... per gli altri!!!

Non ho mai visto Il Corvo ma sicuramente lo recupererò.
Usato come copertina "alternativa" del DVD di un mio carissimo amico/fratello, compagno di mille serate!!!
Inedito. 7-10-2013.

Disegno donato a quel amico/fratello di 15 anni in cui ho passato la domenica a disegnare Majin Bu!
Pubblicato su Facebook. 20-10-2013.

Disegno "inserito a tradimento" in un cd di una mia amica cresciuta con Sailor Moon.
Non lo colorai perché non avevo dei buoni pastelli (lo vedrete nel disegno successivo...). 
Inedito. 28-6-2013.
 

La prima volta che ho disegnato Mafalda su commissione di un'amica. Ora capite perché odiavo tali pastelli?!?
Inedito. 16-7-2013.

«Oltre a Mafalda, scommettiamo che riesco a disegnare Minnie?!?». Scommessa (semi)vinta (però quei pastelli di me...)!!! Inedito. 20-8-2013.

Ritratto fatto di fretta per il compleanno del cane di mio zio, Joy! Pubblicato su Facebook. 20-10-2013.

Il disegno più difficile della mia vita. Il ritratto di mia zia Grazia, scomparsa quasi 2 anni fa. Ti voglio bene zia!
Pubblicato su Facebook. 22-10-2013.

DISEGNO BONUS: La prima versione di Enrico Ruggeri (scartata).
Solitamente un disegno mi riesce al "primo colpo" (ovviamente in matita dopo miliardi di cancellature) ma per Ruggeri avevo un'idea diversa di come rappresentarlo: volevo disegnare come nella copertina del CD Frankenstein 2.0
Il primo mi uscii con il viso abbastanza allungato il secondo invece era abbastanza caruccio.
Ma siccome che non ero soddisfatto del risultato, ho preferito optare per un'immagine più semplice.
Ed ecco il "Ruggeri scartato".


Il secondo disegno... quello "caruccio".


venerdì 11 aprile 2014

Teorema di Tony Bandano #8: La cultura fa l'uomo colto.

Continua il suo appuntamento con Susy Sàratom, una ragazza che darà "filo da torcere" a Tony anche nelle prossime puntate... o almeno spero!


mercoledì 9 aprile 2014

Telegiornali "Splatter".

Ormai tutti noi pranziamo o ceniamo durante l'ora del telegiornale, ma vi capita mai di smettere di mangiare perché il giornalista di turno sta raccontando senza mezzi termini e molto dettagliatamente la dinamica di un omicidio?
In un periodo in cui non stavo bene (e quindi non avevo forza nel disegnare), mi divertii a fare un "meme" (quei fumetti che impazzano molto tra i social network e facili da creare con siti e software appropriati) sulla question e nonostante gli errori di ortografia, ogni volta che lo guardo mi viene da ridere.
Allora ho pensato di fare una sorta di remake prendendo l'idea di quel meme, disegnandolo e aggiungendo qualche dettaglio per renderlo più bello e (spero) divertente!

Avete riconosciuto qualche personaggio già visto in qualche mio fumetto precedente?!? Naaaah!!!

sabato 5 aprile 2014

Teorema di Tony Bandano #7: Prendersi cura delle donne...

Per motivi tecnici (non dipesi da me... gestore di ADSL di me...!), la nuova puntata di Tony Bandano questa settimana viene pubblicato di sabato. 
Per non "accavallarsi" troppo nelle pubblicazioni, il nuovo Fumetto Della Domenica verrà pubblicato domenica prossima.
 
Finalmente Tony Bandano è riuscito a chiedere il suo primo appuntamento!
Come ne uscirà? Lo scopriremo solo leggendo...
Alcuni disegni sono usciti abbastanza malucci (sopratutto nella terza vignetta...)! Sorry!



PS: Il disegno di mercoledì su Enrico Ruggeri ha avuto un successo inaspettato e vi ringrazio tantissimo, ma la gioia più grande è stata che il "diretto interessato" ha condiviso via Twitter il mio post ringraziandomi.
La vita è fatta anche di bellissime sorprese. Grazie Rrouge!




mercoledì 2 aprile 2014

Enrico Ruggeri



Nel titolo di ogni canzone citata, ho messo un link dove potete ascoltarla su YouTube. Spero che al momento che leggerete il post, i link siano ancora funzionanti!

In questo ultimo periodo sto ascoltando un fantastico album italiano intitolato Frankeinstein e visto che era da un bel po' di tempo che non disegnavo cantanti allora ho deciso di disegnare Enrico Ruggeri.

Unire "musica & disegno" era un passatempo piacevole che facevo all'età di 13 anni, disegnavo cantanti con citazioni delle canzoni (li ricordavo a memoria "a caso" perché non avevo Internet... quindi certi testi erano un po' falsati dalla mia mente) oppure come nel caso delle canzoni degli 883/Max Pezzali, ogni disegno rappresentava una canzone...
Quando ho ricominciato a disegnare la prima cosa che ho fatto è il dirigibile dei Led Zeppelin, quindi ancora "musica & disegno", e da lì arrivarono i KISS, Augusto Daolio, Adriano Celentano, ecc.
Tengo a precisare: come ho già detto dal primo post del blog, non ho mai fatto scuole o corsi artistici, quindi i miei disegni, così come i miei fumetti, sono quelli che sono e non vanno presi troppo "seriamente".
La mia "sfida" è quello di disegnare qualcuno che, nonostante l'imperfezione, si riesca ad esclamare «Sì è proprio lui!».

Detto ciò, passiamo alla "vittima" in questione. Il primo album che ho ascoltato di Enrico Ruggeri è stato Peter Pan del 1991 e ancora oggi è uno dei miei dischi preferiti (lo sto ascoltando proprio ora mentre sto scrivendo): dalla prima traccia Tutto subito mi colpisce dalla carica energetica che emana, con il brivido di sapere che sto ascoltando un disco meraviglioso. La bellissima title-track Peter Pan che spinge ad essere uomini senza dimenticare il bambino che c'è in ognuno di noi (e anche grazie a "lui" che continuo a disegnare...).
Quando la prima volta  ascoltai Trans non capii il senso di quel titolo: avevo 12/13 anni e nella mia ignoranza di allora credevo che parlasse di un tradimento e che il senso del titolo era "essere in trans".
Poi maturando ho capito il senso e mi piace ancor di più: una pura poesia, indicata a chi ancora oggi discrimina la sessualità di chi è "diverso dalla norma".
La casualità è che questo disco l'ho sempre ascoltato mentre c'era brutto tempo. Infatti tutte le volte che piove canticchio Piove su noi per non parlare che nell'album c'è un altro titolo analogo meteologico come Prima del temporale. Nella musicalità di Vola via  penso sempre «Ecco, la magia è finita. Al prossimo riascolto!». Ma poi c'è quell'ultima traccia chiamata Il volo di Peter Pan e mi dico: «Eh no! Mo' me lo devo riascoltare tutto! Subito!».

L'anno scorso è uscito Frankeinstein e devo dire che mi ha colpito subito e allora mi era venuta la voglia di ascoltare un po' di repertorio di Ruggeri; cominciando con i primi 2 dischi dei Decibel Punk del 1977 (per ascoltarlo l'ho dovuto scaricare... sì va bene non si fa, ma chi mi procurava il CD se è un album che non è mai uscito in questo supporto e in più è fuori commercio?!?) e Vivo da re  (la title-track è una delle mie canzoni preferite) del 1980, disco di maggior successo grazie al traino festivaliero di Contessa, poi Champagne Molotov del 1981 (so che magari non è una delle migliori, ma Sono proprio un infantile l'ho sentito a iosa senza stancarmi mai) e Polvere del 1983.
Tempo fa ascoltai un altro disco come Amore e guerra del 2005 e lì c'è una canzone che vorrei segnalare (secondo me) come una delle più belle della canzone italiana (solo?): Quando sogno non ho età.

Lo so che sto sorvolando (e mi sto allungando.. azz!) l'argomento Frankeinstein ed è inutile dire che è un vero capolavoro di album che rischia, personalmente, ad eguagliare a Peter Pan.
Posso sintetizzare dicendo che parlando di un concept-album (parola ignota di questi tempi) basato sul romanzo di Mary Shelley, Frankeinstein appunto, in chiave moderna, contiene tutti gli elementi che caratterizza l'essere umano con le sue sfumature: la vita (Per costruire un uomo), le difficoltà sociali (Diverso dagli altri), il sentimento (Il cuore del mostro) e la morte (L'infinito avrà i tuoi occhi).

Quest'anno è uscito Frankeinstein 2.0 un bellissimo "remake" in chiave elettronica e il disco parte con una delle 3 canzoni aggiunte nel disco (senza contare la sostituzione de La nave in La voce della nave) intitolata L'onda, un brano che ricorda molto quel ragazzo con gli occhialoni che alla fine degli Anni 70, con alle spalle un esercito armato di chitarra e batteria, cantava contro i mass media: Che bello, il lavaggio del cervello!!!

Mi fermo qui, perché ho dilatato troppo nello scrivere. Potrei dire che è uno dei pochi Artisti che sa cantare alle donne (Quello che le donne non dicono o alla, ahimé, sottovalutata La notte delle fate), che ha fatto una bella canzone contro la pena di morte (Nessuno tocchi Caino cantata in coppia con la sua compagnia Andrea Mirò a Sanremo nel 2003), ma quando si parla di un Artista ogni parole è futile, quindi non ci rimane altro che ascoltarlo e farsi trasportare dalle sue opere... Grazie Rrouge!!!